Pulire vasca da bagno e doccia

Ecco come pulire a fondo la vostra doccia o vasca da bagno

Box doccia splendente, piastrelle lustre, vasca da bagno immacolata...non è forse il sogno di tutti? Il bagno, però, non si pulisce da sé: un bagno lindo come quelli in réclame richiede molto impegno. Seguendo i consigli di questa guida potrete sbrigare la pulizia settimanale del bagno un battibaleno! Inoltre, vale la pena provare ad utilizzare qualche rimedio casalingo per la pulizia di doccia e vasca da bagno. In questo modo potete trovare la routine di pulizia che più vi si addice.

Rimedi casalinghi per un bagno splendente

Non sempre è necessario ricorrere a prodotti chimici: spesso basta utilizzare i rimedi casalinghi per eliminare lo sporco in bagno. Per pulire la doccia o la vasca da bagno potete servirvi di:

  • aceto: alleato vincente contro ruggine e calcare ed elimina gli strati più superficiali della muffa
  • acido citrico: efficace contro il calcare, ha un odore gradevole e spesso viene utilizzato insieme all’aceto
  • sale: se utilizzato insieme all’aceto, elimina efficacemente le macchie più ostinate e i depositi di calcare
  • lievito e bicarbonato: combattono il calcare e lo sporco ostinato che si accumulano nelle fughe in silicone; ottimi anche per la pulizia degli scarichi
  • latticello: dona brillantezza al piatto doccia e alla vasca da bagno; attenzione però: risciacquate bene dopo l’uso per evitare pericoli di scivolamento

Contenuto

Rimedi casalinghi per un bagno splendente

Non sempre è necessario ricorrere a prodotti chimici: spesso basta utilizzare i rimedi casalinghi per eliminare lo sporco in bagno. Per pulire la doccia o la vasca da bagno potete servirvi di:

  • aceto: alleato vincente contro ruggine e calcare ed elimina gli strati più superficiali della muffa
  • acido citrico: efficace contro il calcare, ha un odore gradevole e spesso viene utilizzato insieme all’aceto
  • sale: se utilizzato insieme all’aceto, elimina efficacemente le macchie più ostinate e i depositi di calcare
  • lievito e bicarbonato: combattono il calcare e lo sporco ostinato che si accumulano nelle fughe in silicone; ottimi anche per la pulizia degli scarichi
  • latticello: dona brillantezza al piatto doccia e alla vasca da bagno; attenzione però: risciacquate bene dopo l’uso per evitare pericoli di scivolamento

Se volete pulire la doccia o la vasca da bagno utilizzando rimedi casalinghi, tenete presente che non tutti i metodi sono adatti a ogni tipo di materiale. Le superfici in pietra naturale o smaltate, per esempio, vanno pulite con cautela per evitare che si graffino. Evitate dunque di pulire queste superfici con detergenti che contengono sostanze acide o abrasive e utilizzate sempre un panno morbido. Anche le fughe in silicone sono sensibili ai prodotti acidi e ai detergenti aggressivi: il loro utilizzo le rende, infatti, porose. Per questo motivo, per la pulizia di doccia e vasca da bagno è possibile integrare ai rimedi casalinghi l’uso di detergenti per bagno, puliscivetri o saponi molli delicati.

Pulire la doccia - lustra e splendente in pochi minuti

Sono in molti a farsi la doccia quotidianamente. Non c’è da stupirsi, quindi, se col passare del tempo si accumulano depositi di calcare e sporco. Ogni parte della doccia richiede inoltre un procedimento pulizia a sé stante. Oltre ai detergenti, procuratevi una spugna o un panno morbidi, un tergivetri da bagno e un vecchio spazzolino da denti.

Pulizia della cabina doccia

Esistono varie forme e modelli più o meno accessoriati di cabine doccia. Alcune cabine doccia sono delimitate soltanto da una tendina. Altre, invece, dispongono di un box doccia in vetro o in plastica, altri modelli sono dotati di porte battenti o scorrevoli. Ecco come pulire la vostra cabina doccia in base al materiale:

  • Pulizia dei vetri della doccia: utilizzate un puliscivetri delicato. Rimuovete le macchie di calcare con acido citrico e aceto. Dopo aver lavato il vetro con un panno morbido, risciacquatelo bene con acqua. Passate infine un tergivetri da bagno o lucidate il vetro con un panno di cotone asciutto. Per la pulizia di vetri rivestiti si consiglia di attenersi alle istruzioni di pulizia e cura fornite dal produttore.
  • Pulizia del box doccia in plastica: la plastica tende a graffiarsi più facilmente del vetro. Pulitela preferibilmente con del sapone molle. Per rimuovere il calcare usate un detergente delicato a base di aceto.
  • Pulizia della tendina della doccia: la soluzione migliore e più semplice è quella di lavare la tendina in lavatrice a  60°C. Di quando in quando potete eliminare lo sporco spazzolandola. Dopo la doccia, è consigliabile tirare sempre la tenda per lasciarla asciugare.

Ricordatevi di pulire anche i binari delle porte scorrevoli e le cerniere delle porte battenti: sono zone in cui lo sporco tende a depositarsi e nelle quali è facile che si formi la muffa. Si tratta di aree della doccia non particolarmente facili da raggiungere: aiutatevi con un vecchio spazzolino da denti. Se le pareti della doccia sono piastrellate, potete utilizzare lo spazzolino da denti anche per pulire zone delicate quali le fughe.

Pulizia del piatto doccia:

si consiglia di optare per un detergente delicato che non contenga sostanze abrasive e di stenderlo delicatamente sulla superficie del piatto doccia. Al contrario di ciò che fate quando lavate i piatti, non usate una spugna ruvida! Per rimuovere residui ostinati di calcare e di prodotti per la cura del corpo distribuire e lasciate agire per un po’ una miscela a base d’aceto. Infine risciacquate il piatto doccia con acqua pulita. Pulite anche le scanalature della doccia, se presenti. Anche in questo caso il vecchio spazzolino da denti si dimostrerà un utile alleato.

Pulizia dello scarico della doccia:

utilizzando un colino, eviterete che capelli e particelle di sporco più grandi finiscano direttamente nello scarico. Se lo scarico della vostra doccia è intasato, correte ai ripari con un detergente per liberare le tubature: crearne uno fai-da-te è semplicissimo, funziona perfettamente ed è sicuramente più sostenibile di quelli che si trovano al supermercato. Versate mezza tazza di acido citrico e mezza tazza di aceto nello scarico. Lasciare agire la miscela a base d’aceto per dieci minuti. Infine, versate un litro d’acqua bollente nello scarico. Questo procedimento è adatto, chiaramente, anche alla pulizia dello scarico della vasca da bagno.

Pulire la vasca da bagno: ecco come fare

La vasca da bagno è sinonimo di bagno di relax, in molti casi viene utilizzata anche come doccia. Dato che le vasche da bagno tendenzialmente non sono granché protette, spesso al loro interno si deposita un gran quantitativo di polvere. Un altro problema piuttosto comune è la formazione di macchie giallognole e di zone ruvide, entrambe riconducibili alla presenza di calcare e ai prodotti utilizzati per il bagno. Anche la pulizia regolare della vasca da bagno è imprescindibile, e previene la l’incrostazione dello sporco.

Pulizia della superficie della vasca da bagno:

durante la pulizia della vostra vasca da bagno, fate attenzione a non rovinarne il rivestimento. Si consiglia di utilizzare una spugna morbida e un detergente delicato, da distribuire con attenzione sulla superficie della vasca da bagno. Risciacquate accuratamente con acqua pulita e asciugate bene le superfici con un panno in cotone. Di tanto in tanto potete concedere alla vostra vasca un trattamento speciale. Chiudete lo scarico e versate il latticello nella vasca. Distribuitelo in maniera omogenea su tutta la superficie della vasca e lasciate agire per un’ora. Dopodiché risciacquate via il latticello abbondantemente con acqua fresca, per evitare il pericolo di scivolare in un secondo momento.

Pulire la rubinetteria:

per pulire la troviate della muffa in bagno, dovrete igienizzare a fondo doccia e vasca da bagno. In questi casi alcuni rimedi casalinghi possono essere d’aiuto, per esempio l’uso di aceto, alcool o lievito. Quando rimuovete la muffa, ricordatevi di indossare sempre guanti e indumenti protettivi. Tuttavia, spesso e sul lungo termine, l’unico modo per disfarsi definitivamente della muffa è utilizzare prodotti chimici o ricorrere a trattamenti antimuffa professionali. Per prevenire la formazione di muffa basta pulire doccia e vasca da bagno regolarmente e a fondo, assicurandovi che non restino grossi residui di acqua e umidità formatesi durante la doccia o il bagno.

Prevenire la formazione di macchie – pulizia corretta e frequente di doccia e vasca da bagno

Certo, a volte pulire è un po’ snervante. Tuttavia, pulire la doccia e la vasca da bagno con una certa regolarità vi eviterà di scontrarvi con macchie e sporco ostinati. L’ideale sarebbe dare una passata una volta a settimana. Infine, vi consigliamo di asciugare bene le pareti e i vetri della doccia o la vasca da bagno subito dopo l’utilizzo, servendovi di un tergivetri o di un panno in pelle di daino. In questo modo si previene la formazione di depositi di calcare e di muffa.

Disdetta avvenuta.