Direzione ottimale di un terrazzo

Comfort in terrazza – qual è il lato di esposizione migliore?

Se stai costruendo o ristrutturando casa e hai abbastanza spazio a disposizione, l'aggiunta di una terrazza è quasi un must. Difficile, infatti, non trovare allettante l'idea di una colazione all'aperto in totale relax, di grigliate in compagnia o di stendersi al sole per ore. Uno degli aspetti fondamentali da considerare prima di procedere alla costruzione è, tuttavia, in quale direzione deve essere esposta la terrazza. Noi di Coop Edile+Hobby, con i nostri consigli, speriamo di aiutarti nella scelta.

Contenuto

Qual è il lato di esposizione migliore per la terrazza?

Non appena inizia la bella stagione, è normale passare più tempo possibile all'aria aperta. E come farlo al meglio, se non sulla terrazza di casa? Questa, infatti, è il luogo ideale per goderti il sole e la natura, senza andare alla caccia di panchine, sdraio o aree barbecue pubbliche libere. Ci sono davvero svariati motivi validi per decidere di costruire una terrazza. Se stai costruendo o ristrutturando casa e passi volentieri del tempo all'aperto, costruire una terrazza è un davvero un investimento che vale la pena di fare.

Innanzitutto, prima di dedicarti alla pianificazione di forma e grandezza o alla scelta dei materiali da utilizzare, concentrati sulla direzione che vuoi dare alla vista della tua terrazza. In alcuni casi, la posizione della terrazza dipende interamente dal terreno a disposizione: se la casa si trova su un declivio o va mantenuta una certa distanza rispetto alle case circostanti non c'è poi molta scelta. Anche la suddivisione interna delle stanze gioca un ruolo importante. Se, invece, hai piena libertà di scelta, puoi decidere di costruire la terrazza dove preferisci, scegliendo un luogo che rispecchi appieno le tue esigenze.

 

Terrazza esposta a est, ovest, sud o nord?

La domanda fondamentale è: desideri una terrazza baciata il più a lungo possibile dal sole o preferisci che questa si trovi all'ombra per goderti al fresco le ore più calde della giornata? Usi la terrazza principalmente al mattino o al pomeriggio? Niente paura, c'è una soluzione per ogni esigenza. Ogni direzione ha, come tutte le cose, vantaggi e svantaggi: scopri quella più adatta a te.

Terrazza esposta a sud

Spesso, quando si cerca casa, l'esposizione a sud è la variante più gettonata perché è la più luminosa. Se la terrazza è esposta a sud-est o a sud-ovest, puoi goderti in aggiunta rispettivamente un po' di sole mattutino o pomeridiano. La terrazza esposta a sud, quindi, è la soluzione ideale per gli amanti del sole e per tutti coloro che i fan della tintarella. E questo non è l'unico vantaggio: terrazza e portefinestre esposte a sud sono sinonimo di luce. In questo modo, le stanze sono sempre luminose e accoglienti e in inverno si può risparmiare un po' sui costi del riscaldamento.

In estate, tuttavia, la terrazza direzionata a sud può creare qualche problema: nei periodi di calura più intensa, infatti, l'esposizione costante al sole rende le stanze particolarmente calde. Quindi, in questi casi, è indispensabile investire in vetri isolanti e montare tende o serrande oscuranti.

 

Terrazza esposta a nord

L'esposizione a nord della terrazza, a differenza della precedente, è la meno richiesta e, nella maggior parte dei casi, dipende da esigenze costruttive. La terrazza esposta a nord, infatti, è costantemente all'ombra. Il che è sicuramente un vantaggio per ripararsi dal solleone estivo; in primavera o in autunno, però, solitamente fa ancora troppo freddo per passare qualche ora all'aperto su una terrazza esposta a nord. Questo lato di esposizione, inoltre, richiede particolare cura se si vuole evitare la comparsa di muffa e muschi o di incorrere in danni causati dall'umidità. Questo vale soprattutto per le terrazze in legno: per mantenerle belle, pulizia e cura del pavimento a doghe in legno sono imprescindibili.

Per rendere più utilizzabile una terrazza già esistente ed esposta a nord, puoi costruire una tettoia e montare delle pareti mobili in vetro, trasformandola così in un'accogliente veranda riscaldabile. Qualora tu stia invece scegliendo su che lato della casa costruire la terrazza, ti sconsigliamo di optare per la direzione nord, soprattutto se desideri utilizzarla per rilassarti un po' all'aria aperta.

Terrazza esposta a est

La terrazza esposta a est è ideale per i mattinieri. Questa, infatti, permette di godersi appieno il sole mattutino e di fare colazione in totale relax baciati dal calore del sole. La terrazza esposta a est si trova in pieno sole fino a mezzogiorno, quando il sole splende nel suo punto più alto, dopodiché è invasa dall'ombra. Questo lato di esposizione non è solo è ideale per chi ama alzarsi presto, ma anche per crescere varie piante, che amano particolarmente la combinazione sole mattutino-ombra pomeridiana.

Terrazza esposta a ovest

Se ami stare in terrazza nel tardo pomeriggio o alla sera, la terrazza esposta a ovest è ciò che fa per te. In queste ore del giorno, infatti, il sole non è più così caldo come nel primo pomeriggio. Ciononostante, in estate puoi comunque prendere il sole e goderti il tramonto. La mancanza totale di sole durante le prime ore del giorno può anche essere un vantaggio: la terrazza esposta a ovest, infatti, ti consente di goderti al massimo la brezza mattutina durante i giorni estivi più caldi.

Decorare la terrazza con mobili per esterni e piante

La presenza di piante e fiori per dare un tocco di colore alla terrazza è quasi un must. La direzione in cui è esposta la terrazza riveste un ruolo fondamentale anche per la scelta delle piante per decorarla: alcune specie amano luoghi freschi e protetti dal sole, altre, invece, hanno bisogno di luce e calore. Scopri il vasto assortimento di semi e contenitori per piante di Coop Edile+Hobby e scegli le piante che fanno al caso tuo: fiori, verdure, erbe aromatiche o alberelli da frutto.

L'aggiunta di mobili da giardino e, se necessario,di un ombrellone di una tenda da sole a vela completano il look della tua terrazza, lasciandoti tutto lo spazio relax che desideri.

Disdetta avvenuta.