La giusta vestibilità dei caschi da ciclista

Con il casco in tutta sicurezza

Un casco da ciclista offre una protezione
affidabile nel traffico.

Viaggiare in tutta sicurezza – con l’equipaggiamento di protezione adatto per la bici

Non ci sono dubbi che i caschi da ciclista possono in casi estremi addirittura salvare la vita. Nonostante ciò sono ancora tanti i ciclisti che non lo indossano. Anche se i caschi moderni sono molto più comodi che mai. Grazie ai nostri consigli potete scegliere un casco che, oltre a offrire massima protezione assicura anche grande comfort. Scoprite qui a cosa badare al momento della scelta di un casco per adulti e bambini e quale equipaggiamento è consigliato per un’ulteriore protezione nel traffico. 

Contenuto

L’aspetto più importante di un casco: la vestibilità

Quello che conta principalmente per un casco da ciclista, indipendentemente se da donna, da uomo o da bambino, è soprattutto la vestibilità adatta. Soltanto un casco che calza alla perfezione può offrire la dovuta protezione in caso di una caduta. Però come capire se e quando il casco calza bene?

  • Il casco deve aderire perfettamente alla testa. La fronte deve essere coperta ma senza compromettere il campo visivo. Una perfetta vestibilità è quindi garantita con un casco che aderisce bene alla testa e che non copre troppo la fronte.
  • La cinghia triangolare che avvolge l’orecchio deve passarci direttamente sotto. La chiusura non deve appoggiare sulla mandibola. Nel migliore dei casi è posizionata leggermente di lato sotto il mento.
  • Il casco deve aderire in modo da non muoversi o scivolare. Però allo stesso tempo non deve essere troppo stretto.

Per controllare la buona vestibilità, fare due prove: indossare il casco e scuotere forte la testa. Non si sposta? Quindi aderisce bene. Infilare un dito sotto la cinghia di chiusura. Ci passa senza problemi? Il casco allora non è troppo stretto. 

Ecco come trovare un casco da ciclista nella vostra misura

Prima di poter adattare il casco, occorre trovarne uno nella misura giusta. Per misurare la circonferenza della testa, basta prendere un metro a nastro o una corda da appoggiare poi su un metro pieghevole. Disporlo circa 1 cm sopra le sopracciglia e avvolgere il nastro diritto attorno alla testa. I centimetri misurati corrispondono alla circonferenza del capo.

I caschi da ciclista da donna, uomo e bambini sono disponibili nelle misure XS, S, M, L e XL – la misura viene indicata però anche in centimetri. Non per tutte le circonferenze è disponibile una misura che calza alla perfezione. In caso di dubbio, scegliere la misura più grande che corrisponde maggiormente al diametro misurato. Il casco può essere adattato successivamente tramite il sistema di regolazione proprio. Di solito, la misura va regolata tramite una rotellina sul retro del casco. È preferibile farsi aiutare dal commerciante specializzato per ricevere tutte le spiegazioni e i consigli necessari. 

Cosa osservare per un casco da ciclista per bambini

Sia nel seggiolino da bicicletta, nel rimorchio o sul triciclo, per i bambini è sempre consigliato l’utilizzo di un casco adatto, anche per brevi tragitti. I caschi sono disponibili anche già per neonati: i produttori offrono caschi per bambini già a partire da una circonferenza della testa di 44 cm, che corrisponde a una XS. Dato che i bambini piccoli crescono velocemente, all’inizio occorre sostituire il casco frequentemente con un modello più grande. Il casco può proteggere soltanto se calza veramente bene. 

Una panoramica delle varie misure di caschi da ciclisti per bambini

Misura - Età

44 a 49 cm (XS) - a partire da ca. 1 anno

46 a 51 cm (S) - a partire da ca. 2 anni

49 a 53 cm (S/M) - a partire da ca. 3 anni

52 a 58 cm (M) - a partire da ca. 4 anni

La misura indicata può variare da produttore a produttore.

Importante: non acquistare già in anticipo un casco per bambini più grande, pensando di poterlo sfruttare più a lungo. Il risparmio è mal calcolato. Un casco troppo grande non offre la giusta protezione al vostro bambino. Vi consigliamo di coinvolgere vostro figlio nella scelta. Perché così, se il casco è di suo piacimento, lo indosserà molto più volentieri. Quasi tutti i caschi da ciclista per bambini sono dotati di disegni variopinti e di una luce LED sul retro. Questi dettagli piacciono ai bambini e inoltre garantiscono una maggiore visibilità nel traffico. 

Come contraddistinguere un buon casco da ciclista da donna e da uomo

Anche per gli adulti è importante indossare un casco bello e comodo. Per questo, oltre alla vestibilità, per la sua scelta contano anche l’aspetto estetico e il comfort. Prima di iniziare la ricerca, vi consigliamo di riflettere per cosa lo andrete a utilizzare principalmente: per gite sportive o per il tragitto quotidiano per andare a lavoro? In questo modo potete scegliere direttamente un modello adatto per il futuro utilizzo.

Consiglio: i cosiddetti caschi Freestyle, i cui design si ispirano a quelli degli sciatori e snowboardisti, sono molto moderni ma dotati di una sola fessura di aerazione permettendo quindi soltanto una minima circolazione dell'aria. Aspetto svantaggioso, soprattutto in estate.

Per garantire massimo comfort è preferibile scegliere un casco con diverse fessure di aerazione (davanti, dietro e ai lati). Il tutto protegge da forte sudorazione. Un casco leggero è molto comodo da indossare. Valo lo stesso anche per cinghie morbide, facilmente regolabili. Ulteriori dettagli per un maggiore comfort: imbottitura removibile per il lavaggio oppure una speciale rete anti-insetti.

Oggigiorno si trovano come standard tecnico i caschi realizzati in tecnologia Inmold, in grado di coniugare le procedure ciotola e schiuma rigida nastrate. Un casco di questo tipo è molto più stabile di uno in softshell. Ci si rende conto già solo premendo leggermente con la mano. Il sistema Inmold azzera lo spazio tra il casco e la maschera.

Quale equipaggiamento di protezione scegliere per andare in bici?

A seconda dello stile di guida e ai tragitti solitamente percorsi è consigliabile indossare oltre al casco anche un ulteriore equipaggiamento di protezione individuale. Fate spesso dei tour con la mountain-bike oppure percorrete lunghi tragitti con la bici da corsa? In questo caso vi consigliamo di indossare guanti, occhiali protettivi nonché un abbigliamento sportivo adatto. Per i bambini alle prime armi, consigliamo l’utilizzo di ginocchiere, paragomiti e polsiere per una maggiore sicurezza.

La polizia consiglia nel traffico stradale, di regola, un abbigliamento appariscente e chiaro nonché riflettori, che aumentano la visibilità al buio.

Consiglio: dopo una caduta, il casco non offre la dovuta sicurezza e deve essere sostituito in ogni caso, anche se esternamente non sembra danneggiato. Perché già minuscole crepe possono limitare notevolmente la funzione protettiva dello stesso. 

Vedi alle altre guide sulle bici

Disdetta avvenuta.