Quale bicicletta scegliere?

Trovare la bicicletta perfetta

City bike, bicicletta da corsa, mountain bike o cruiser? Quale bici scegliere?

Non tutte le biciclette sono uguali - quale modello scegliere?

Volete iniziare la prossima stagione con una bicicletta nuova ma non riuscite a prendere una decisione? In effetti, non è facile vista l’enorme scelta. Esistono biciclette per ogni esigenza: sport, tragitto per andare al lavoro o tour in bici di diverse settimane. Per questo, prima dell'acquisto, è molto importante riflettere bene sull'effettivo uso che ne farete. La nostra guida vi può essere d’aiuto nella decisione d'acquisto.

Contenuto

Biciclette con tanti nomi e per innumerevoli usi

City bike, cross bike, single speed, bicicletta da corsa, bicicletta pieghevole, mountain bike, bici da trekking – sono queste le denominazioni che riscontrerete al momento della scelta di una nuova bici. Inizialmente, tutti questi nomi possono creare confusione visto che in fin dei conti si tratta «soltanto» di una bicicletta. Però riconoscerete presto che le denominazioni celano modelli molto diversi, adattati perfettamente al relativo uso.

Vogliamo presentarvi i modelli più importanti con le rispettive caratteristiche e possibilità d’impiego. Avete quindi la possibilità di informarvi ampiamente prima di prendere una decisione. Inoltre, non da trascurare la misura adatta per voi. Perché soltanto con una misura adatta potete affrontare una guida in piena comodità. Il tutto contribuisce a una pedalata piacevole e a un uso effettivo nella vita quotidiana.

Una breve panoramica dei modelli più comuni

I diversi modelli si contraddistinguono soprattutto per quanto riguarda il loro impiego. Per la costruzione e la dotazione è importante sapere se la bici viene usata prevalentemente sull’asfalto o sul terreno. Se non avete ancora deciso quale bicicletta acquistare, vi consigliamo di prendere prima in considerazione l’uso che ne farete. Rispondete alle seguenti domande: utilizzerò la bici per brevi o lunghe distanze? per il terreno o per la città? preferisco una guida piacevole o sportiva? In breve: quale bici è adatta a me?

City bike/bicicletta pieghevole

Se utilizzerete la vostra bici per percorrere prevalentemente brevi distanze sull’asfalto, vi consigliamo una city bike. La sua dotazione soddisfa tutte le disposizioni della legge federale sulla circolazione stradale (ad esempio per quanto riguarda l’illuminazione necessaria) per poter circolare in modo sicuro nel traffico cittadino. La bici è dotata di un portapacchi, di un cavalletto e di parafanghi essendo quindi adatta per andare a lavoro, per fare la spesa o per organizzare durante il fine settimana una piacevole gita e per affrontare tutte le situazioni della vita quotidiana.

Se invece dovete percorrere ogni giorno distanze più lunghe con i mezzi pubblici e non volete comunque rinunciare alla flessibilità della bici sul posto, vi consigliamo la bici pieghevole. Dal punto di vista della dotazione si tratta di una city bike a differenza del vantaggio che può essere comodamente piegata per il trasporto. Il tutto è possibile grazie alle ruote più piccole e al telaio compatto. 

Bicicletta da corsa

Una bicicletta da corsa è in primo luogo un attrezzo sportivo. I ciclisti puntano sulla velocità e non su una comoda pedalata nella natura. Già la costruzione affusolata e aerodinamica ne è la prova. Per minimizzare il peso, si utilizzano metalli leggeri per il telaio. I pneumatici molto sottili, praticamente senza profili, rafforzano la velocità delle ruote. Una bicicletta da corsa è dotata soltanto dell’essenziale. Per utilizzarla al buio occorre dotarla degli appositi fanali previsti dalla legge e di riflettori.

Mountain bike

Se amate le emozioni forti e sfrecciare attraverso campi, foreste, prati e piste in ghiaia sabbiosa, una mountain-bike è la bici che fa per voi. Anche la mountain-bike è piuttosto un attrezzo sportivo, ma la sua costruzione risulta molto più compatta e pesante rispetto a quella di una bici da corsa e per questo è controllabile anche su sentieri molto esigenti. Riesce a superare grazie ai pneumatici larghi e agli ammortizzatori affidabili quasi tutti gli ostacoli senza grande fatica. Se pianificate tour su sentieri molto esigenti, v consigliamo una bicicletta Full Suspension. Contrariamente alle normali mountain-bike, con una forcella ammortizzata sulla sola ruota anteriore, questo modello è ammortizzato sia davanti che indietro. 

Bicicletta da trekking

Se volete sfruttare la vostra bicicletta sia nel traffico urbano che per lunghi tour nella natura, vi consigliamo la bicicletta da trekking - una forma mista tra city e mountain-bike. Gli pneumatici sono stretti come quelli della city bike e per questo ideali sull'asfalto. Allo stesso tempo sono dotati di un profilo molto più resistente per offrire tenuta a sufficienza su percorsi nei campi e nei boschi. L’equipaggiamento delle biciclette da trekking è conforme al codice della strada e la loro costruzione permette di assumere durante la guida una posizione del corpo comoda e piacevole. Lunghe gite giornaliere, o addirittura di più giorni non sono assolutamente un problema con queste biciclette. Basta munirle di un’equipaggiamento supplementare come borse portapacchi, borracce e GPS.

E-bike

Quasi tutti i modelli di bici descritti sono ormai disponibili anche come E-bike. Queste bici che dispongono di un motore elettrico sono in continua evoluzione e rappresentano, soprattutto nel traffico cittadino, una valida alternativa all’automobile. Un’e-bike vi permette di evitare il traffico quotidiano delle grandi città contribuendo allo stesso tempo alla tutela dell'ambiente e al raggiungimento di una buona forma fisica. Perché comunque si deve pedalare - o con o senza azione del motore. La velocità può essere regolata individualmente. Esistono due tipi di e-bike. Il primo viene considerato una bicicletta e raggiunge tramite l’azione del motore una velocità massima di 25 km/h. Il secondo gruppo è dotato di un motore più potente in modo da poter raggiungere velocità fino a 45 km/h. Per queste e-bike le disposizioni sono diverse perché sono considerate ciclomotori. Devono essere dotate della relativa illuminazione nonché di uno specchietto retrovisore e di targhe e l’utilizzo del casco è obbligatorio. 

Vedi alle altre guide sulle bici

Disdetta avvenuta.