Montare il trampolino in giardino

Montare il trampolino

Istruzioni per il montaggio nel vostro giardino

Il trampolino, un’attrazione divertente per grandi e piccini

Il trampolino, esattamente come la piscina, è una vera e propria attrazione per il proprio giardino di casa. È uno spasso non solo per i più piccoli, ma anche per gli adulti, che lo utilizzano come attrezzo per il fitness o semplicemente per tornare un po’ bambini. Per divertirsi in tutta tranquillità, è importante che il trampolino sia stabile e sicuro: solo così potrete saltare spensierati e senza farvi del male. Nella guida di Coop Edile+Hobby trovate tutte le informazioni necessarie per montare il trampolino nel vostro giardino in tutta sicurezza.

Quanto tempo ci vuole per montare un trampolino?

Montare un trampolino non è poi così difficile, basta non farsi spaventare dall’innumerevole serie di pezzi che, all’inizio, può un po’ disorientare. Niente paura però: con una buona preparazione e un pizzico di pazienza vi basterà soltanto qualche ora per montare il vostro trampolino. Per velocizzare i tempi, è bene chiarirsi le idee in anticipo su questi punti:

  • di quali attrezzi avete bisogno per il montaggio?
  • dove volete posizionare il trampolino?
  • dovrete fare alcuni lavoretti extra per liberare il terreno su cui installare il trampolino?
  • volete interrare il trampolino?

I tempi di montaggio variano da modello a modello, tuttavia il montaggio del trampolino vi porterà via una, massimo due ore. Dopo averlo montato, vi basterà rimuovere eventuali elementi di intralcio quali rami degli alberi o pietre appuntite nelle vicinanze del trampolino e...il gioco è fatto!

Inhalt

Quali sono gli attrezzi necessari per montare un trampolino?

Di base, per montare il vostro trampolino non servono attrezzi particolari: la maggior parte dei pezzi, infatti, è composta da elementi a serraggio o a incastro. Tuttavia, potreste utilizzare un martello di gomma per facilitare il montaggio e dei guanti da lavoro per evitare di schiacciarvi accidentalmente le dita.

Il telaio lo fisserete con i raccordi a vite soltanto alla fine. Solitamente tutto il materiale necessario al fissaggio finale, come viti e chiavi, sono già in dotazione. Nel caso in cui dovesse mancare qualche accessorio, rivolgetevi direttamente al produttore, che vi potrà fornire tutti i pezzi necessari a rendere il vostro trampolino sicuro e stabile.

Montare il trampolino: dove posizionarlo?

Innanzitutto, è necessario assicurarsi che il terreno sul quale installare il trampolino sia ben piano e che ci sia spazio sufficiente ai lati. Le superfici che presentano irregolarità (per es. pendenza) devono essere livellate: solo così il trampolino sarà stabile e potrete saltarci sopra senza perdere l’equilibrio.

Per quanto riguarda, invece, lo spazio da lasciare libero attorno al trampolino, si consiglia di considerare almeno 1,5 metri ai lati e minimo sei metri in altezza. Attenzione a non posizionare il trampolino al di sotto di un albero: foglie e rami caduti possono sporcarlo e addirittura danneggiarlo.

Per una maggiore stabilità: interrare il trampolino in giardino

Indipendentemente dal luogo e dal tipo di terreno su cui volete installare il trampolino, è consigliabile interrare i piedini. Ciò non solo renderà il vostro trampolino più stabile, ma eviterà che questo diventi pericoloso in caso di maltempo. Interrare il trampolino è, infine, un modo per integrarlo un po’ più armoniosamente al giardino: non dimenticatevi, infatti, che il trampolino, con i suoi quattro metri di diametro, non passa propriamente inosservato. Se decidete di interrare il trampolino, vi toccherà armarvi di tempo e pazienza, perché dovrete scavare una fossa sufficientemente profonda (ricordandovi di considerare l’elasticità del tappeto!) le cui pareti andranno inoltre stabilizzate.

Come montare il trampolino

Normalmente, ogni trampolino ha in dotazione le istruzioni di montaggio del produttore, che contengono una lista completa di tutti i singoli pezzi e dei vari passaggi da seguire per montare il tutto correttamente. Tuttavia, può essere che decidiate di comprare un trampolino di seconda mano o che perdiate le istruzioni di montaggio. Nessun problema: vi basterà seguire le nostre indicazioni, che si applicano a quasi tutti i modelli:

1

Controllare i pezzi

Innanzitutto, assicuratevi che tutti i singoli pezzi necessari al montaggio siano presenti nella confezione e integri. Per rendere questo compito più semplice e, al contempo, prepararsi per le fasi successive, potete suddividere grossomodo i pezzi per tipologia, per far sì che i pezzi del telaio, i piedini, la rete di protezione ecc. si trovino raggruppati.

2

Sistemare e fissare le varie parti del telaio

Adagiate sul prato i tubi che andranno a formare l’intelaiatura rotonda, così vi accorgerete più facilmente di un eventuale pezzo mancante. Una volta controllato che tutti i pezzi siano presenti, potete procedere all’assemblaggio dei tubi. Se montate il trampolino da soli, assicuratevi che il telaio sia rivolto sul lato corretto fin dall’inizio: è vero che così sarà più complicato montare i piedini, ma per lo meno vi eviterete la fatica di dover girare il telaio già montato.

3

Inserire i piedini fissandoli al telaio

Ora inserite i piedini e fissateli al telaio. Assicuratevi di non montare i piedini in sequenza, ma di lavorare sempre alle estremità, in modo tale che il trampolino stia sempre in equilibrio. Avvitate i piedini soltanto quando li avrete già montati tutti.

4

Agganciare il tappeto elastico

Una volta terminato il montaggio del telaio, agganciate il tappeto elastico alle molle. Anche in questo caso, non agganciate il tappeto alle molle in sequenza, bensì a una ogni quattro molle, facendo più giri. In questo modo distribuirete la trazione in maniera omogenea e sarà tutto più semplice.

5

Montare e fissare il copribordo

È arrivato il momento di fissare il copribordo morbido sul trampolino, per coprire bene tutte le molle e fissarle, a seconda del modello, con dei moschettoni o al telaio.

6

Montare la rete di protezione

Appoggiate la rete di protezione sul tappeto elastico assicurandovi che i laccetti di fissaggio siano già posizionati correttamente e in corrispondenza di dove andranno installati successivamente i pali. Inserite i pali nei laccetti e avvitateli al telaio, senza però stringerli troppo: basta che mantengano la posizione. Una volta terminato di montare i pali, provvedete a sistemare perfettamente la rete di protezione. Dopodiché potete stringere bene il tutto. Infine, fissate la rete di sicurezza con i moschettoni.

Ancorare il trampolino al suolo

Si consiglia di interrare il trampolino dopo il montaggio anche nel caso in cui il terreno sia completamente livellato. In questo modo lo renderete «a prova di caduta»: sarà più stabile per saltarci sopra e anche in caso di forte maltempo. La maniera più semplice per ancorare il trampolino al terreno consiste nell’utilizzo di innesti a vite, facili da inserire nel terreno e stringere a mano, e di cinghie robuste, per far sì che i piedini restino ben fissati.

Sempre al passo con la nostra newsletter

Con la nostra newsletter sarai sempre aggiornato sulle offerte attuali e su diversi temi interessanti quali giardino, casa e hobby.

Il tuo vantaggio: fr. 10.– di sconto di benvenuto!

verso l'alto

Disdetta avvenuta.