Trekking in Svizzera

Cammini per grandi e piccini

Per molti fan degli sport outdoor il trekking è il trend assoluto. E la Svizzera offre un'infinità di percorsi per sfuggire alla quotidianità e godere di paesaggi mozzafiato. Da soli, in due o con tutta la famiglia – il trekking è divertente e fa bene alla salute! Qui scoprite anche come preparavi per l'attività outdoor e come scegliere l'attrezzatura giusta.

Inhalt

Ma cosa si intende per trekking?

Quello che molti definiscono «camminare in montagna» per gli appassionati degli sport outdoor viene suddiviso in tante categorie diverse. A determinarle ci pensano diversi criteri come la durata e la distanza dell'escursione, lo zaino, la meta, l'equipaggiamento e i supporti. Il trekking di regola è un viaggio di più giorni fatto a piedi ma anche in canoa o in bici, e che necessita di una certa la forza muscolare.

Gran parte dei fan del trekking procedono a piedi di rifugio in rifugio oppure pernottano in tenda. Esistono escursioni brevi che durano da tre a cinque giorni, ma anche percorsi più lunghi per cui è necessario prendere un intero mese di vacanze. Tutto è possibile: dal week-end in famiglia alla lunga vacanza a piedi.

6 bellissimi trekking per scoprire la Svizzera

La Svizzera offre magnifici percorsi di trekking sulle Alpi, nel Parco nazionale svizzero e anche lungo laghi e fiumi. La fitta rete di baite permette di allungare o accorciare i percorsi in base alle proprie capacità e al grado di esperienza. E anche i principianti e le famiglie trovano l'escursione più adatta a loro. I tour che vi illustriamo di seguito presentano diversi gradi di difficoltà.

1. Escursione sul ghiacciaio del Wildhorn

Chi si affaccia per la prima volta al mondo del trekking può iniziare con questa escursione di due giorni. L'Oberland bernese è una meta molto ambita per gli sport invernali, ma vale la pena scoprirla anche d'estate. Il punto di partenza è l'Iffigenalp che consigliamo di raggiungere con l'autopostale. Il primo giorno si parte da qui per procedere fino alla baita del Wildhorn, una struttura in cui possono pernottare fino a 96 ospiti. Il secondo giorno costeggerete tre ghiacciai : il Tungel, il Chilchli e il Ténéhet. Infine attraverserete il passo del Rawil per tornare al punto di partenza.

2. Con la «Buiräbähnli» fino all'alpe di Oberfeld

Le antiche funivie per il trasporto merci dei contadini sono ideali soprattutto per le famiglie con bambini. Durante l'escursione di tre giorni con partenza dalla valle di Engelberg vi troverete a usarla più volte per superare alcuni tratti. In questo modo la camminata risulterà più leggera e piacevole ma senza togliervi il gusto di un vero trekking. Lungo il tragitto trovate tante piccole baite in cui pernottare.

3. Trekking sul Monte Cervino

Un'escursione un po' più impegnativa che dai piedi del Monte Cervino vi farà costeggiare le tre celebri vette Eiger, Mönch e Jungrfau. Un percorso lungo 61 km da fare in almeno tre giorni. Il punto di partenza e di arrivo è la località di Ovorannaz, dove potrete ritirare una mappa del percorso presso l'ufficio del turismo.

4. Il Sentiero delle quattro sorgenti nel massiccio del Gottardo

Il massiccio del Gottardo è una delle regioni alpine più ricche dal punto di vista idrico e per questo viene spesso chiamato castello d'acqua. Lungo il sentiero delle quattro sorgenti potrete ammirare la culla dei grandi fiumi Reno, Rodano, Reuss e Ticino. Il percorso è ben indicato e si sviluppa per 85 km dal passo dell'Oberalp fino al ghiacciaio del Rodano lungo cammini facilmente praticabili. L'escursione dura in totale cinque giorni.

5. Trekking nel Parco nazionale svizzero

Il Parco nazionale svizzero può essere ammirato percorrendo diversi sentieri in base al grado di difficoltà che preferite. Potete decidere voi se avventurarvi in un'escursione di tre, sei o nove giorni. Tutti i percorsi attraversano il Passo del Forno e offrono lo spettacolo unico di una natura pressoché incontaminata. In questa zona è vietato campeggiare.

6. Sul Massiccio del Giura

Chi vuole organizzare una vacanza all'insegna del trekking può scegliere il sentiero in cresta del Giura. Lungo 300 km, si sviluppa da Dielsdorf nei pressi di Zurigo fino a Borex vicino a Ginevra. L'escursione è indicata per camminatori esperti e dura all'incirca 16 giorni, se si percorrono sei ore al giorno. Naturalmente è possibile prendersi anche più tempo o fare solo una parte dell'escursione. Lungo il tragitto si trovano un'infinità di strutture in cui pernottare.

Trekking Outdoor: tutta una questione di attrezzatura

Per il trekking come per le altre attività outdoor è importante avere l'equipaggiamento giusto. Scarpe sbagliate e indumenti permeabili possono rendere il vostro viaggio davvero sgradevole. Per le escursioni di più giorni è indispensabile indossare un abbigliamento tecnico. Inoltre dovrete portare con voi uno zaino ergonomico per evitare dolori alla schiena e alle spalle.

Chi alle baite preferisce la tenda per pernottare avrà bisogno della giusta attrezzatura da campeggio e delle provviste necessarie. Se fate spesso trekking o state organizzando una lunga escursione vale la pena investire in un'attrezzatura outdoor professionale.

Non portate con voi troppe cose, pensate solo agli utensili di base più importanti. Un coltellino non prende molto spazio, mentre nel caso delle stoviglie da campeggio è meglio valutare se portarle o meno, a seconda dell'escursione che si vuole fare. Vi consigliamo di scrivere una lista delle cose da portare con voi e di spuntarle via via. Per partire ben equipaggiati e senza pensieri alla scoperta della Svizzera. E non dimenticatevi di godervi il panorama!

Lista delle cose da portare

Usate questa lista per mettere insieme l'attrezzatura per la vostra escursione – così non potrete sbagliare!

Disdetta avvenuta.